Lui, lei, l'altra, e ne restarono due. A processo per assassinio

Lui, lei, l'altra, e ne restarono due. A processo per assassinio
Il marito, la moglie, l'altra donna. La moglie morì; il vedovo e l'altra donna si sposarono e vissero insieme con sprazzi di felicità alternati a momenti d'ombra, almeno sino al momento in cui a carico dell'uomo emersero “importanti responsabilità” circa il decesso della già consorte. Rinviati nelle scorse ore a giudizio per firma della procuratrice pubblica Chiara Borelli - ed il processo sarà celebrato davanti alle Assise criminali in Bellinzona - il 49enne svizzero e la 39enne straniera, entrambi con domicilio nel Locarnese, che si sarebbero macchiati del delitto nella persona della citata ex-moglie, 48enne al tempo dei fatti ovvero nel 2016, quando il cadavere fu trovato in un'abitazione di Bellinzona quartiere Monte Carasso. Le indagini, mai effettivamente chiuse, ricevettero impulso rilevante da alcune dichiarazioni “spontanee” rese dall'uomo nel maggio 2018 ed in conseguenza delle quali scattarono le manette. Da successivi accertamenti emersero anche sospetti fondati sul ruolo della nuova moglie, a sua volta tratta in arresto. Entrambi i soggetti devono rispondere di vari reati, principalmente l'assassinio; a carico della donna anche l'addebito per denuncia mendace.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry