Nuovo Comune di Tresa, cittadini al voto in novembre

Nuovo Comune di Tresa, cittadini al voto in novembre
“Vale” 3'300 abitanti, 2'000 posti di lavoro ed un moltiplicatore massimo nell'ordine dell'85 per cento per il futuribile Comune aggregato tra Croglio, Monteggio, Ponte Tresa e Sessa, realtà la cui unione - per un Municipio a cinque effettivi e per un Legislativo da 25 persone - ed un sarà sottoposta a consultazione popolare nel fine-settimana culminante su domenica 25 novembre come fissato oggi in sede di Consiglio di Stato. La data della votazione giungerà a sei mesi esatti dai preavvisi favorevoli sottoscritti dalle autorità dei singoli Comuni coinvolti, con trasmissione del rapporto finale all'Esecutivo cantonale, pur in presenza del “no” giunto - a stretta maggioranza - dal Legislativo di Ponte Tresa. Già in lancio la campagna promozionale a favore dell'aggregazione: il progetto viene infatti sostenuto perché teso a “valorizzare e consolidare le rispettive identità locali, innalzare la qualità di vita del territorio, offrire migliori e nuovi servizi, migliorare l’organizzazione amministrativa e garantire nuove prospettive”. In caso di successo, l'aggregazione scatterà con le elezioni comunali della primavera 2020. Sostegno economico dal Cantone: 700'000 franchi come contributo alla riorganizzazione amministrativa, 1'000'000 di franchi come contributo per investimenti di sviluppo, ed inoltre applicazione delle aliquote massime di sussidio - sino ad 1'000'000 di franchi - per la realizzazione di servizi o di strutture a carattere sociale (ad esempio, asili-nido o centro diurno per anziani); nel primo quadriennio, infine, il contributo di livellamento sarà calcolato in modo separato per ogni Comune, con applicazione dei rispettivi moltiplicatori per il primo anno e, in séguito, del nuovo moltiplicatore.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry