Verzasca unita, consenso da plebiscito: il nuovo Comune si farà

Verzasca unita, consenso da plebiscito: il nuovo Comune si farà
Accolto con numeri da capogiro (1'202 favorevoli, 216 contrari) il progetto di aggregazione fra sette realtà distinte, facendosi eccezione per le zone al piano di Cugnasco-Gerra e di Lavertezzo. Unanimità a Corippo, abitanti 14 di cui il... 50 per cento al voto.

Non c'era stata vera e propria campagna, nel senso che gli oppositori al progetto - pochi, si direbbe, a rigor di riscontro dalle urne - non si erano mobilitati oppure erano rassegnati a ciò che consideravano inevitabile. E non c'è stata gara, oggi, al momento di verificare il consenso all'aggregazione di sette distinte realtà territoriali (meno qualche frangia, il cui futuro è “in mente Dei”) nel Comune di Verzasca: d'accordo infatti sei cittadini su sette fra i 1'445 espressisi con quota di partecipazione, in verità, non del tutto convincente (42.03 per cento, essendo 3'438 gli iscritti in catalogo elettorale), per un dato effettivo di 1'202 “sì” contro 216 “no” ovvero 84.77 contro 15.23 per cento. 21 le schede bianche, sei quelle nulle, all'89.07 per cento il voto per corrispondenza ma con... clamorosa contraddizione dai fieri abitanti di Corippo, cioè da quei sette (su 14 aventi diritto al voto) che, con adesione unanime a Verzasca (nessun “no” nell'addio all'identità del più piccolo Comune della Svizzera), hanno probabilmente voluto tirare una riga anche sui problemi di gestione accumulatisi negli anni e che avevano condotto nell'ottobre 2017 alle dimissioni del Municipio (Claudio Scettrini sindaco, Clarina Scettrini e Pia Scettrini membri) ed al conferimento del mandato di gerenza a Vittorio Scettrini.

Gli altri numeri: Brione Verzasca, 100 favorevoli e 12 contrari, 89.29 contro 10.71 per cento; Frasco, 58 favorevoli e cinque contrari, 92.06 contro 7.94 per cento; Sonogno, 37 favorevoli e tre contrari, 92.50 contro 7.50 per cento; Vogorno, 120 favorevoli e 33 contrari, 78.43 contro 21.57 per cento; Cugnasco-Gerra, 611 favorevoli e 102 contrari, 85.69 contro 14.31 per cento; Lavertezzo, 269 favorevoli e 61 contrari, 81.52 contro 18.48 per cento. Com'è noto, dall'aggregazione - che sarà premiata con interventi finanziari del Cantone per 18 milioni di franchi circa - rimangono esclusi i territori al piano di due Comuni, ossia Cugnasco-Gerra e Lavertezzo. Le elezioni comunali per la costituzione del nuovo Municipio e del nuovo Legislativo avranno presumibilmente luogo nella primavera 2020.

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry