“Querelle” sui rimborsi-spese, niente ricorso dal Gran Consiglio

“Querelle” sui rimborsi-spese, niente ricorso dal Gran Consiglio
C'è voluto un popoino, e ci mancava proprio un problemuccio tecnico con la distribuzione delle schede, ma alla fine si è venuti fuori dal ginepraio. Con un passaggio per certi versi prevedibile, al di là delle proteste di quanti (Matteo Pronzini in quota Mps) avevano visto metaforici camion carichi di sabbia circolare intorno a Palazzo delle Orsoline in Bellinzona, una netta maggioranza del Legislativo ha deciso oggi di azzerare il fronte giudiziario sull'ormai nota questione dei rimborsi-spese ai consiglieri di Stato ed al cancelliere dello Stato, rinunciando esplicitamente a proporre ricorso contro il secondo decreto di abbandono formulato nei giorni scorsi dal procuratore generale John Noseda. Un primo ricorso, come si ricorderà, era stato parimenti definito con decreto di abbandono, salvo riapertura del “dossier” sulla scorta di altri elementi pervenuti. 66 i voti a favore dell'... uscita di scena. Saltata anche l'ipotesi della costituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta; la palla rimane pertanto nel campo della Commissione granconsiliare gestione.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry