Bellinzona, il “dopo Argo1” al Centro asilanti riparte da un concorso

Bellinzona, il “dopo Argo1” al Centro asilanti riparte da un concorso
Al momento, in via transitoria e dopo la bufera - per nulla placatasi, sul fronte politico e su quello giudiziario - del “caso Argo 1”, la gestione è nelle mani della Croce rossa. Ma in via transitoria e basta, e difatti del “Centro cantonale richiedenti l'asilo” in quel di Bellinzona quartiere Camorino si torna a parlare oggi, essendo stato pubblicato il nuovo bando di concorso per i servizi di sorveglianza. Perché un nuovo bando? Perché quello precedente è stato oggetto di un ricorso, ed il ricorso ha trovato accoglimento al Tribunale amministrativo cantonale, e dunque i funzionari del Dipartimento cantonale sanità-socialità si sono dovuti rimettere di buzzo buono a sistemare le cose; limatura principale, l'esclusione di “altre eventuali strutture”, aspetto cui si aggiungono - sulla scorta di varie “indicazioni formulate nel giudizio dell'autorità di ricorso” - elementi esplicativi circa il capitolato d'oneri. Pare che sia la volta buona, e che il testo risulti privo di incertezze e di zone d'ombra.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry