Hockey Seconda lega / Gruppo est, ai GdT2 una sberla da “play-off”

Versione stampabileVersione PDF
Hockey Seconda lega / Gruppo est, ai GdT2 una sberla da “play-off”
Ingresso traumatico nel “play-off” dell'hockey di Seconda lega, gruppo est, quello vissuto iersera dai GdT2 Bellinzona: di fronte al Rheintal, autentica corazzata proveniente dal gruppo 2-est con un carico di 18 vittorie piene in 18 turni di stagione regolare, 25 minuti di resistenza alla pari fra la fase conclusiva della prima frazione e l'ultimo tè, ma responso egualmente greve ossia nella misura di un 1-9 timbrato solo “in extremis” dagli ospiti (59.05, Christopher Boldini a cinque-contro-quattro). Logico e preannunciato lo strapotere dei sangallesi, andati a concludere il torneo di qualificazione alla media di 8.67 goal realizzati contro 2.00 goal subiti: ai fratelli Holenstein (Damian e Manuel, quest'ultimo già Nazionale rossocrociato sino alla “Under 20”) la parte del leone, due goal per il primo (36.51 e 44.02) ed un goal (14.42) più quattro assist per il secondo; doppietta di Janick Diener (53.51 e 56.51), singole firme di Yves Breitenmoser (6.32), Nicolas Paul (12.11), Luca Binder (48.09) e Renato Engler (51.48). Dalle altre piste: Lucerna-Sciaffusa 6-3; Dürnten Vikings-San Gallo 6-3; Bassersdorf-DielsdorfNiederhasli 1-5; KreuzlingenCostanza-Zugo2 5-3; IllnauEffretikon-Engiadina 11-1 (cinque goal e due assist per Carlo Fäh); Wallisellen-Küsnacht 1-3; Sankt Moritz-Sursee 13-5 (tra gli engadinesi, due goal e tre assist per Oliviero Cantiani, 26enne sino allo scorso campionato in filiera Chiasso con assaggi di Iuniores “élite A” sia in maglia Ambrì sia in maglia Lugano, e tre assist per il 45enne Gian Marco Crameri, 480 punti in 767 partite di Lega nazionale A, titoli svizzeri con Lugano, Zsc Lions e Davos, una “Spengler” con il Davos). Domani il secondo atto nel ciclo al meglio delle cinque partite.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry