Dalla Polonia con amore (dei tuoi soldi): falsa nipote in manette

Versione stampabileVersione PDF
Dalla Polonia con amore (dei tuoi soldi): falsa nipote in manette
Cittadina polacca, residenza all'estero, truffatrice; e ben pronta ieri, quando agenti della Polcantonale l'hanno tratta in arresto, ad aggiungere un'altra perla alla carriera criminale, proponendosi per procura in qualità di nipotina tanto tanto bisognosa di soldini urgenti per sistemare una cosa, solo tu mi puoi aiutare, nonnina o prozia ch'io voglio che tu sia per qualche minuto, il tempo di depredarti. Si stava difatti candidando al podio delle false nipoti 2018 edizione Ticino, e con sostanziali ambizioni di primato anche perché apripista nel nuovo torneo, la 21enne individuata poco prima delle ore 16.00 di ieri a Tenero-Contra frazione Tenero proprio mentre si accingeva a passare alla cassa ossia al recupero della somma di denaro che un suo sodale aveva “concordato”. Azione eseguita di concerto tra effettivi di Polcantonale e Polintercom del Piano, essenziale la collaborazione di una residente che sin dal momento del primo contatto aveva fornito alle forze dell'ordine ogni elemento utile. Sotto interrogatorio, la giovane sarà chiamata a dare spiegazioni sia sul suo operato, sia sulla partecipazione ad altri progetti criminali, sia sulla rete di malviventi di cui è espressione e compartecipe; non sono da escludersi altri fermi nelle prossime ore. L'inchiesta è coordinata dal procuratore pubblico Nicola Respini.
pizza piazza locarno
casa riazzino
lugachange
badante
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry