Hockey Lna / Valanga sui friborghesi, Lugano in scioltezza

Versione stampabileVersione PDF
Hockey Lna / Valanga sui friborghesi, Lugano in scioltezza
Senza storia già dall'inizio del secondo periodo il confronto della “Resega”: al termine, un 8-2 sul quale incidono la qualità espressa dal collettivo e la buona distribuzione di tiri con esito positivo. Ma anche qualche carenza di tempestività mostrata dal portiere ospite, per così dire...

Conciati a livelli da finire in apnea nel “play-out” e da doversela magari giocare al “barrage”, quelli del FriborgoGottéron, d'accordo. Ma in ritorno di forma splendida, e con varia distribuzione delle opportunità sul versante offensivo, il Lugano versione trax visto all'opera stasera alla “Resega” di Porza, 31.o incontro della stagione 2017-2018 nell'hockey di Lega nazionale A, 8-2 ai burgundi e poco su cui mettersi a discutere. Tirandosi fuori gli argomenti buoni per imbastire non diciamo una polemica, ma almeno un motivo di riflessione, non proprio spiegabili le due reti incamerate (7.44, Jim Slater; 12.50, Andrej Bykov in superiorità numerica) per il provvisorio pareggio degli ospiti (in precedenza, doppio vantaggio grazie a Julian Walker al 2.57 ed a Maxim Lapierre al 3.28); dall'inizio del periodo centrale, tuttavia, storia non vi è più stata, e si può procedere amenamente nell'ignorare il maggior numero di conclusioni prodotto dai friborghesi (10 contro sette e 15 contro 13 negli ultimi due periodi, per un saldo di 39 a 30 nel corso dell'intero confronto) perché di opportunità reali costoro ebbero poco o nulla. Nel mentre, i frombolieri di casa bianconera trovarono quanto nemmeno in allenamento viene così comodo: un portiere avversario - Ludovic Waeber, sempre stato bravino anche nelle Nazionali giovanili - purtroppo tradito dalle contingente e mal assistito dai difensori; qualche deviazione fortunosa, compreso un tocco di pattino spiazzante; il sistematico controllo sulle operazioni; e così via.

Si era al 2-2, vero? Il resto, in discesa: tre goal in meno di quattro minuti ad inizio frazione centrale (24.20, Gregory Hofmann; 24.41, Alessio Bertaggia per assegnazione; 26.11, Damien Brunner in “power-play”), ed a Dario Bürgler (36.29) il piacere di fissare quota sei; ancora Gregory Hofmann (50.41) e Julien Vauclair (56.36, in superiorità numerica) per far saldo. Dal tabellino, premi un po' a tutti: Luca Fazzini all'assist numero 19, Gregory Hofmann ora a 18 reti, per dire. E di Sébastien Reuille, che pareva destinato a far solo comparsate in Lna per via del contratto “two-way” con i BiascaTicino Rockets, potrebbe persino giungere al termine del campionato con statistiche di rendimento migliori rispetto a quelle delle ultime quattro stagioni.

Un bel modo per gettarsi ruggine e discorsi fatui alle spalle. Sicuro: con il titolare Barry Brust a difesa della gabbia del FriborgoGottéron le cose sarebbero risultate meno agevoli. Ma se tutte le squadre avessero sempre organici uguali verrebbe a mancare un po' del sale di questo sport, no?

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry