Trafficanti di eroina via Ticino, albanese e kosovaro nella rete

Versione stampabileVersione PDF
Trafficanti di eroina via Ticino, albanese e kosovaro nella rete
Dove fossero diretti, si può immaginare ma certezze verranno solo dallo sviluppo delle indagini. Quel che avessero a bordo dell'auto, invece, è chiarissimo: eroina a pacchi, peso intorno ai cinque chilogrammi, sostanza ad elevato grado di purezza. Due uomini, un 29enne albanese con residenza all'estero ed un 37enne kosovaro parimenti residente all'estero, sono stati individuati, fermati, interrogati e tratti in arresto nella giornata di sabato (di questo pomeriggio l'informativa da fonti di ministero pubblico, Polcantonale e Guardie di confine) allo svincolo Lugano-nord della A2, direzione Ponte Tresa, probabilmente dopo essere stati seguiti con discrezione lungo il percorso; ad intercettare la coppia di trafficanti è stata una pattuglia delle Guardie di confine, grazie ai cui specialisti è stato poi scoperto il carico di stupefacenti. Immediato il clangore di manette per intervento di effettivi della Polcantonale; l'arresto è già stato convalidato dal giudice dei provvedimenti coercitivi. Ipotesi di reato inmassa: infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti, contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dal procuratore pubblico Andrea Pagani.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry